Cittadino-Kourfalidis per il riscatto del Foggia. Battuta la Nocerina (2-0) nella ripresa dopo un primo tempo da dimenticare

Quest’oggi il Foggia di Ninni Corda non aveva alternative. Bisognava vincere a tutti i costi ma soprattutto ritrovare lo smalto delle giornate migliori del girone di andata. I rossoneri portano a casa l’intera posta in palio ma, diciamolo subito, hanno convinto a metà perchè solo nella ripresa, dopo i primi 45 minuti tra i più brutti di questa stagione, hanno creato le occasioni più importanti che hanno messo alle corde gli ospiti. Il tecnico di Nuoro manda in campo un Foggia orfano di Gentile, e Kourfalidis, inizialmente in panchina, e propone in avanti il duo Russo-Tortori nonostante la presenza in panchina del neo rossonero El Ouazni. Confermato il reparto difensivo con Anelli, Viscomi e Di Jenno, il tecnico rispolvera a destra Di Masi che con Staiano, Cittadino, Gerbaudo e Campagna compongono il centrocampo dei rossoneri. Appena 350 i tagliandi venduti per questa gara e delusione nelle parole del Presidente Felleca che si attendeva qualche presenza in più quest’oggi allo Zaccheria. Giornata fredda, terreno in discrete condizioni. In classifica continua la marcia del Bitonto vittorioso in casa con il Fasano che mantiene le due lunghezze di vantaggio proprio sui rossoneri. Foggia che rimane a due lunghezze e Sorrento, che battendo il Gravina, dimostra di essere la vera rivelazione del torneo con 40 punti. Rallenta il Cerignola fermato sullo 0-0 in casa del Grumentum. Alle spalle degli ofantini il vuoto con il Taranto distante anni luce dalla vetta della classifica.

La gara

Ci si attendeva, sin dalle battute iniziali, un Foggia arrembante ma non sarà così. Al 2′ ci prova Cittadino dalla distanza palla che termina alta dalla porta di Scolavino. 3′ Palla in area e Tortori sembra essere atterrato da un avversario ma così non è per il direttore di gara che comanda un calcio di punizione per gli ospiti. Nell’occasione Gerbaudo infilava la rete dei campani ma il gol veniva annullato. Al 6′ l’occasione più importante della prima frazione di gioco la costruisce la Nocerina. Liurni imbecca Dieme in area che viene anticipato da Fumagalli che nell’occasione subisce fallo proprio dall’attaccante molosso. 13′ Cittadino su calcio di punizione e sfera di poco a lato.  36′ Gerbaudo inventa una parabola da calcio d’angolo che crea pericolo per il portiere avversario. 38′ Reclama il Foggia per un altro contatto in area su Tortori ma per il direttore di gara il Signor Sicurello della Sezione di Seregno è tutto regolare. 42′ Russo conclude a rete nessun pericolo per Scolavino. 45′ Squadre negli spogliatoi dopo un solo minuto di recupero. I rossoneri escono tra qualche fischio dopo un primo tempo privo di emozioni.

La ripresa

Al rientro in campo la novità è l’ingresso di El Ouazni che rileva uno spento Russo. 49′ Si sblocca la gara dello Zaccheria. Scolavino sbaglia il rinvio e serve Gerbaudo che appenda dentro l’area viene affrontato ed atterrato da un difensore ospite. Calcio di rigore che al 50′ Cittadino realizza infilando l’angolo alla sinistra dell’estremo difensore campano. 1-0. 57′ Cambia la Nocerina. In campo Leone, secondo portiere e Varriale. Fuori Scolavino e Martinelli. 59′ Cambia ancora Corda che manda in campo Kourfalidis per Staiano. Al 63′ e al 65′ Foggia pericoloso dalle parti di Leone che riesce ad evitare ulteriori pericoli su El Ouazni e Cittadino. Cambia ancora mister Esposito al 66′. Dentro Cristaldi per Mincione. 68′ Corda manda in campo Gentile e Cadili che rilevano Cittadino, non contento della sostituzione, e Di Jenno. 71′ Foggia vicino al raddoppio. Gerbaudo su calcio di punizione colpisce in pieno la base del palo e sulla respinta Kourfalidis manda di poco sul fondo. 73′ Ammonito Gerbaudo che diffidato salterà la trasferta di Gravina. 81′ Quinto ed ultimo cambio nel Foggia. In campo Ndiaye che rileva Campagna. 84′ Il Foggia chiude la partita. Palla al limite dell’area su rilancio di Fumagalli e El Ouazni spizza di testa per Gentile che vede appostato in area Kourfalidis che infila Leone facendo esplodere uno Zaccheria in apprensione. 2-0. Al 90′ saranno quattro i minuti accordati dal direttore di gara. Non succederà più nulla di rilevante ed i rossoneri portano a casa tre punti di vitale importanza per continuare la rincorsa alla vetta del Campionato. Tra sette giorni Foggia impegnato a Gravina, Bitonto in trasferta ad Agropoli e Sorrento che farà visita al Fasano. Cerignola che ospiterà il Brindisi al Monterisi. Sulla carta l’impegno più difficile è proprio quello degli uomini di mister Corda. Bisognerà tornare a vincere in trasferta e dimenticare la prestazione di Agropoli se si vorrà continuare a tenere il passo dei nero verdi capolisti del girone.

Il tabellino

Agli ordini del Signor Marco Sicurello della sezione A.I.A. di Seregno, ecco gli schieramenti in campo di Foggia-Nocerina:

Foggia: Fumagalli, Anelli, Cittadino (67′ Gentile), Russo (46′ El Ouazni), Viscomi, Tortori, Gerbaudo, Campagna (80′ Ndiaye), Staiano (58′ Kourfalidis), Di Masi, Di Jenno (67′ Cadili). A disposizione: Di Stasio, Kourfalidis, Gemmi, Gentile, El Ouazni, Carboni, Ndiaye, Cipolletta, Cadili. Allenatore: Ninni Corda.

Nocerina: Scolavino (57′ Leone), De Siena, Calvanese, Monaco, D’Anna, Campanella, Martinelli (57′ Varriale), Mincione (64′ Cristaldi), Dieme (86′ Sorgente), Liurni, Corcione. A disposizione: Leone, Festa, Granata, Romano, Varriale, Mosca, Sorgente, Cavallaro, Cristaldi. Allenatore: Marcello Esposito.

Marcatori: 50′ rig. Cittadino (F), 84′ Kourfalidis (F)

Ammoniti: 55′ Monaco (N), 74′ Gerbaudo (F), 90’+2′ Cristaldi (N)

 

Foto Luigia Spinelli

 

Tiziano Errichiello