Foggia all’ultimo respiro. Batte il Taranto (1-0) e vola in testa al campionato !

Stadio Pino Zaccheria. Minuto 94′ di Foggia-Taranto. Matute, il migliore in campo del Taranto, sbaglia il rilancio e la palla carambola sui piedi di Tortori che solo davanti a Sposito lo infila nell’angolo alla sua sinistra. Foggia in vantaggio e Zaccheria che esplode di gioia. Impazziti i ragazzi di mister Corda in campo perchè da questa sera il Foggia è solo al comando del girone H della serie D. Chi avrebbe immaginato due mesi fa che la formazione rossonera potesse guardare tutti dall’alto? Mister Corda sta forgiando il gruppo a sua immagine e somiglianza e i ragazzi anche oggi hanno dimostrato di avere tutte le carte in regola per vincere il torneo. Ma andiamo per ordine. Pomeriggio con cielo poco nuvoloso, terreno in buone condizioni e 6.500 presenze circa sugli spalti dello Zaccheria per un derby tanto atteso come quello con il Taranto. Il tecnico di Nuoro conferma in toto la difesa con Anelli, Viscomi e Cadili davanti a Fumagalli mentre cambia qualcosa a centrocampo dove Gentile e Campagna si accomodano in panchina e Gibilterra e Cittadino dal primo minuto con Di Masi, Salvi e Kourfalidis a comporre la zona nevralgica del campo. In avanti Iadaresta e Tortori confermatissimi. Nel Taranto assente Guaita per problemi muscolari mentre a sorpresa Oggiano e D’Agostino titolari alla vigilia partono dalla panchina. Parte subito forte il Taranto che è padrone del campo. 18′ Genchi calcia a rete e para Fumagalli. 21′ Ancora Genchi a concludere ma la palla esce sul fondo. 28′ Ci prova Matute. Conclusione debole che non impensierisce Fumagalli. Gara molto nervosa e squadre che si annullano a vicenda anche se in campo c’è una leggere supremazia degli uomini di mister Ragno. 42′ Foggia pericoloso sugli sviluppi di un calcio di punizione battuto dalla destra da Cittadino su cui stacca di testa Iadaresta e Sposito che si rifugia in angolo. Squadre al riposo sullo 0-0. Seconda frazione di gioco che si apre con una clamorosa notizia. Taranto in dieci uomini e Foggia senza Ninni Corda in panchina. Rientrando negli spogliatoi faccia a faccia tra Corda e Luigi Manzo centrale difensivo jonico sotto lo sguardo del direttore di gara che espelle entrambi. 46′ Gentile e Campagna in campo restano negli spogliatoi Gibilterra e Cittadino. 48′ Salvi perde una brutta palla nella metà campo rossonera e Genchi si invola verso la porta di Fumagalli e conclude a lato. 72′ Angolo per il Foggia. Batte Campagna e nella mischia in area la difesa tarantina si salva su una conclusione a rete di Tortori. 73′ Ancora un doppio cambio nel Foggia. Dentro Di Jenno e Gerbaudo escono cadili e Salvi. 81′ Corda effettua l’ultimo cambio. Cannas per Kourfalidis per un Foggia a trazione anteriore in avanti. 86′ Atterrato Tortori in area e per il direttore di gara tutto regolare. Al 90′ saranno cinque i minuti di recupero accordati dal Signor Calzavara di Varese. Al 94′, come già descritto, il gol di Tortori che regala il vantaggio al Foggia e al 95′ il triplice fischio finale con i rossoneri che prendono il saluto dello stadio e che esultano per aver raggiunto la vetta della classifica con la concomitante sconfitta del Brindisi ad Andria. Domenica prossima altro big match proprio a Brindisi per dare continuità alla serie positiva e confermare di essere i primi della classe.

Il tabellino

Agli ordini del Signor Andrea Calzavara della sezione A.I.A. di Varese, ecco gli schieramenti in campo di Foggia-Taranto:

Foggia: Fumagalli, Kourfalidis (80′ Cannas), Anelli, Iadaresta, Cittadino (45′ Gentile), Viscomi, Tortori, Salvi (71′ Gerbaudo), Di Masi, Cadili (71′ Di Jenno), Gibilterra (45′ Campagna). A Disposizione: Di Stasio, Gentile, Russo, Gerbaudo, Staiano, Campagna, Di Jenno, Cannas, Delli Carri. Allenatore: Ninni Corda.

Taranto: Sposito, De Caro, Ferrara, Manzo, Allegrini (16′ Oggiano), Benvenga, Matute, Genchi (72′ Croce), Favetta (65′ Galdean), Cuccurullo (82′ Marino). A Disposizione: Giappone, Pelliccia, Riccio, Marino, Galdean, Ouattara, Oggiano, D’Agostino, Croce. Allenatore: Nicola Ragno.

Marcatori: 94′ Tortori (F),

Ammoniti: 8′ Cadili (F), 15′ De Caro (T), 40′ Tortori (F), 60′ Cuccurullo (T), 65′ Favetta (T), 88′ Anelli (F)

Espulsi: 45′ Manzo (T), 45′ Corda (F)

 

Tiziano Errichiello