Foggia ostaggio dei propri errori. A Padova terzo pareggio consecutivo (1-1)

Siamo alle solite! Minuto 89′ di Padova-Foggia con i rossoneri in vantaggio per una rete a zero. Rossoneri che soffrono e stringono i denti per portare a casa tre punti di straordinaria importanza. Dalla sinistra Trevisan crossa in area il pallone della disperazione sul quale non si intendono Leali e Agnelli con quest’ultimo a saltare e respingere sui piedi di Capello che, a porta vuota, infila la rete rossonera. 1-1 e Foggia ancora una volta ostaggio delle proprie amnesie. Pomeriggio sereno allo stadio Euganeo di Padova, terreno in discrete condizioni e buona cornice di pubblico con circa 1.300 tifosi rossoneri presenti sugli spalti. Padalino presenta un Foggia diverso rispetto alle ipotesi della vigilia. In difesa Ingrosso fa il suo esordio in rossonero e sostuisce Ranieri squalificato. A centrocampo confermato Deli con Gerbo in panchina. In avanti Chiaretti e Mazzeo con Iemmello e Galano in panchina. Sull’altra sponda un Padova per niente trascendentale che ha dimostrato tutti i problemi che attanagliano la formazione veneta da inizio stagione nonostante i tanti acquisti del mercato di gennaio. Veneti mai pericolosi che solo nel finale hanno stretto d’assedio l’area foggiana. Un pareggio insomma che è un altro mezzo passo falso e che, a questo punto della stagione, preoccupa per una classifica che continua ad essere deficitaria.

La gara 

Pronti via ed al 2′, sugli sviluppi di un calcio d’angolo battuto da Kragl, svetta Loiacono che di testa chiama Minelli ad una deviazione decisiva. 24′ Chiaretti, servito da Loiacono, anzichè provare la conclusione a rete si lascia cadere in area e verrà ammonito dal direttore di gara per simulazione. Al 29′ errore difensivo di Ingrosso con Bonazzoli che calcia a rete e Leali compie il miracolo nell’occasione sventando la minaccia. Al 30′ è Mazzeo in diagonale a chiamare Minelli alla parata a terra.  Al 41′ Calvano ci prova dalla distanza palla alta sulla traversa. 42′ Marcandella si incunea in area e al momento di concludere si lascia intercettare dalla difesa rossonera. Come spesso accade nel calcio gol sbagliato gol subìto ed i rossoneri al 44′ vanno in vantaggio. Mazzeo dalla sinistra imbecca Chiaretti che si coordina ed in acrobazia infila la rete patavina. 0-1. Formazioni al riposo con il Foggia in vantaggio e gara in discesa.

La ripresa

Al rientro in campo il Padova presenta la novità capello che rileva Clemenza. 50′ Longhi serve palla in area e Martinelli riesce a deviare in angolo. 61′ Un cambio per parte. Esce Deli nel Foggia ed entra Gerbo. Tra i padroni di casa dentro Baraye esce Morganella. 64′ Leali anticipa con i piedi Bonazzoli imbeccato da Calvano. 65′ Greco non ce la fa più al suo posto dentro Agnelli. 80′ Dentro Iemmello esce Mazzeo. 88′ Il Foggia ha la palla del raddoppio. Iemmello imbecca in area Chiaretti che, solo davanti a Minelli, nel tentativo di aggirare l’estremo difensore patavino, si fa anticipare e fallisce la palla del raddoppio. All’89′ il gol del padova che ammutolisce i tanti tifosi rossoneri giunti all’Euganeo di Padova che già pregustavano la vittoria del probabile rilancio in classifica. Saranno tre i minuti di recupero ed al 93′ capitan Pulzetti ci prova dal limite con la palla che sfila di poco alta sulla traversa della porta di Leali. Termina il match ed il Foggia si deve accontentare del terzo pareggio consecutivo con una classifica che continua a preoccupare. E sabato prossimo allo Zaccheria sarà di scena il Benevento!

Il tabellino

Agli ordini del Signor Fabio Piscopo, della sezione di Imperia, ecco gli schieramenti in campo di Padova-Foggia:

PADOVA: Minelli; Andelkovic, Cherubin, Trevisan; Morganella (61′ Baraye), Calvano, Pulzetti, Longhi; Marcandella (75′ Zambataro); Bonazzoli, Clemenza(46′ Capello). In panchina: Favaro, Gavagnin, Ceccaroni, Cappelletti, Zambataro, Belingheri, Broh, Baraye, Capello, Moro. Allenatore: Pierpaolo Bisoli.

FOGGIA: Leali; Loiacono, Billong, Martinelli, Ingrosso; Busellato, Greco (63′ Agnelli), Deli (61′ Gerbo); Chiaretti, Mazzeo (78′ Iemmello), Kragl. In panchina: Noppert, Sarri, Boldor, Ngawa, Zambelli, Marcucci, Agnelli, Gerbo, Cicerelli, Iemmello, Matarese, Galano. Allenatore: Pasquale Padalino.

Marcatori: 45′ Chiaretti (F), 89′ Capello (P)

Ammoniti: 23′ Chiaretti (F), 69′ Capello (P)

 

Tiziano Errichiello