Il Foggia rivede la luce alla fine del tunnel. 1-0 al Perugia e ora tutti a Verona

Il Foggia riesce nell’impresa di battere anche il Perugia e allunga in classifica sul Venezia , da questa sera a due punti dai rossoneri, e si porta ad una sola lunghezza dalla coppia Livorno e Salernitana che precedono in classifica. Da questa sera il Foggia rivede la luce in fondo al tunnel e torna a sperare in una permanenza che fino a qualche giorno sembrava davvero un sogno irraggiungibile. Certo non è stato fatto ancora nulla perchè al termine della stagione regolare mancano novanta minuti ed una trasferta, al Bentegodi di Verona, per niente semplice contro una formazione che attraversa un momento difficile e che è reduce da una brutta sconfitta a Cittadella con Aglietti in panchina al posto dell’esonerato Grosso. Una formazione quella scaligera che proprio con i rossoneri si giocherà le ultime chances di inserimento nella zona play off. Al triplice fischio del Signor Aleandro Di Paolo della Sezione di Avezzano si è passati dalla paura alla gioia al grido delle due curve che invitavano il popolo rossonero ad invadere Verona venerdì prossimo. Questo è il bello del calcio. In soli 180′ è cambiato il corso di questo tribolante campionato. Popolo rossonero che anche questa sera ha risposto presente allo Zaccheria. Quasi dodicimila presenze per spingere il Foggia alla vittoria contro i grifoni che hanno dovuto cedere il passo alla maggiore volontà e compattezza di un gruppo che crede fermamente nella salvezza. Serata piuttosto fresca e Foggia che era orfana di Kragl appiedato dal Giudice Sportivo. Grassadonia inserisce Zambelli a sinistra e conferma Gerbo a destra. Per il resto confermato lo stesso undici che mercoledì scorso ha schiantato la Salernitana.

La gara

Primi dieci minuti di studio con le squadre che si affrontano prevalentemente a centrocampo. Al 10′ è il Foggia a rendersi pericoloso. Gerbo, dalla destra, pennella un cross in area per Iemmello che manca l’appuntamento con il gol per un soffio. 15′ dagli sviluppi di un calcio d’angolo è Mazzocchi che calcia con sfera alta sulla traversa di Leali. 21′ Zambelli per Iemmello che aggancia e di sinistro calcia a rete palla sul fondo. 22′ Foggia vicino al vantaggio con Busellato che in diagonale cerca l’angolo alla destra di Gabriel che si distende e devìa con i pugni. 27′ Palla in area foggiana e Vido infila Leali ma la sua posizione è irregolare. Gol annullato. 28′ Ancora Vido dalla distanza para a terra Leali. 31′ Bella azione dei rossoneri con la combinazione Zambelli-Deli-Iemmello ed il bomber che viene anticipato al momento di concludere. 32′ Gerbo dalla destra palla alta sulla traversa. 36′ Brivido per il Foggia. Billong perde palla fuori dall’area e Verre si invola verso Leali conclusione e palla che scheggia il palo alla destra del portiere rossonero. 37′ Zambelli deve abbandonare il terreno di gioco per infortunio. Al suo posto Loiacono. 44′ Il Foggia reclama un calcio di rigore per un presunto fallo di mani nell’area umbra su cross di Gerbo. Il direttore di gara lascia correre. Nel secondo dei due minuti di recupero è Deli, servito da Busellato, a chiamare Gabriel alla respinta provvidenziale. Squadre al riposo.

La ripresa

Una novità a dinizio di ripresa. Nel Perugia dentro Falasco esce Mazzocchi. 48′ Sadiq lanciato a rete aggira Leali in uscita disperata ma si decentra troppo e conclude fuori. 64′ Iemmello palla al piede affonda in area e anzichè servire Mazzeo meglio piazzato conclude a rete ma Rosi riesce ad intervenire e sventare la minaccia. 65′ Ammoniti Iemmello e Vido per reciproche scorrettezze. 67′ Grassadonia manda in campo Galano e richiama Deli. Il foggiano rientra tra gli applausi del pubblico dello Zaccheria. 69′ Ci prova ancora Vido palla a lato della porta di Leali. 75′ Il momento che deciderà il match. Mazzeo servito in area viene strattonato da Sgarbi e va giù in area. calcio di rigore per il Signor Di Paolo di Avezzano. 76′ Dal dischetto si presenta ancora una volta Greco che già aveva realizzato contro la Salernitana. Palla sulla sinistra di Gabriel che pure tocca ma non riesce ad evitare la capitolazione. 1-0. 77′ Rimane a terra Busellato ed i calciatori del Perugia continuano a giocare pur invitati a mettere fuori la palla dai rossoneri. Si accende un parapiglia e Tonucci dalla panchina viene espulso. 78′ Cambia ancora Grassadonia. Fuori Busellato in campo Agnelli. 85′ Si infiamma lo Zaccheria con i tifosi che cominciano a pregustare il sapore della vittoria. Al 90′ vengono indicati sei minuti di recupero che sembreranno interminabili. Stringe i denti il Foggia che al 94′ ha un’ottima occasione per chiudere il match. Mazzeo serve a destra Galano che tenta un pallonetto che termina fuori. Al 96′ il triplice fischio finale del direttore di gara. Il Foggia vince 1-0 e porta a casa tre punti di vitale importanza. Da questa sera si può tornare a pensare positivo.

Il tabellino:

Agli ordini del signor Aleandro Di Paolo, della Sezione di Avezzano, ecco gli schieramenti in campo di Foggia-Perugia:

FOGGIA: Leali, Billong, Ranieri, Greco, Iemmello, Deli (66′ Galano), Zambelli (36′ Loiacono), Martinelli, Mazzeo, Gerbo, Busellato (77′ Agnelli). In panchina: Noppert, Agnelli, Tonucci, Loiacono, Ngawa, Cicerelli, Galano, Chiaretti, Boldor, Arena, Matarese, Sonnini. Allenatore: Gianluca Grassadonia.

PERUGIA: Gabriel, Rosi, El Yamiq ( 71′ Sgarbi), Verre, Mazzocchi (45′ Falasco), Vido, Carraro, Sadiq, Dragomir (64′ Michael), Kouan, Gyomber. In panchina: Bizzarri, Felicioli, Sgarbi, Michael, El Yamiq, Perilli, Ranocchia, Cremonesi, Moscati, Falasco, Falzerano, Han. Allenatore: Alessandro Nesta.

MARCATORI: 74′ rigore Greco (F)

AMMONITI: 66′ Vido(P), 66′ Iemmello (F), 74′ Sgarbi(P)

ESPULSI: 77′ Tonucci (F) dalla panchina

 

Tiziano Errichiello