Il Foggia è tornato bello e vincente. A Taranto i rossoneri confermano il loro momento di grazia (0-1)

Un gol, il primo in maglia rossonera, di El Ouazni al 12′ del primo tempo regala ai rossoneri di mister Corda, squalificato in panchina Fabrizio Carafa preparatore dei portieri, un successo importantissimo che tiene in corsa il Foggia che vede intatta la distanza dal Bitonto, 5 lunghezze, vittorioso anche a Gravina. E’ stata una prova di carattere quella offerta da Gentile e compagni allo “Iacovone” di Taranto che hanno avuto almeno un altro paio di occasioni per arrotondare il punteggio oltre ad un calcio di rigore dubbio su Tortori non assegnato dal direttore di gara il Signor Mario Perri di Roma 1. Unico neo della giornata l’espulsione gratuita di Di Masi che al 68′ ha lasciato in dieci uomini la propria squadra. Una reazione ingenua ai danni di un avversario sotto gli occhi dell’arbitro che lo ha spedito anzitempo fuori dal campo. Un episodio che ha condizionato l’ultima parte del match con il Foggia che ha dovuto far ricorso al cosiddetto “mestiere” per portare a casa i tre punti. Taranto mai pericoloso dalle parti di Fumagalli e che al 96′, in pieno recupero, ha colpito un palo con Oggiano che sarebbe suonato come una beffa per i rossoneri. Formazione confermata rispetto alla vigilia con l’unica variante di Cadili dal primo minuto in luogo di Di Jenno che si è accomodato in panchina. Nel Taranto fuori Actis Goretta, Van Rasbeck e Oggiano che erano dati sicuri titolari alla vigilia. Dal primo minuto mister Panarelli preferisce Avantaggiato e Olcese. Vietata la trasferta al popolo rossonero e spalti malinconicamente vuoti allo Iacovone con i gruppi organizzati in silenzio in polemica con patron Giove.

La gara

Ottimo approccio dei rossoneri che impongono da subito il proprio gioco agli avversari. Dopo appena un minuto è Cadili a finire sul taccuino degli ammoniti per un fallo su Guaita. 7′ Tortori in area tenta una conclusione in rovesciata ma viene ostacolato da un avversario, finisce a terra ma per l’arbitro non ci sono gli estremi per un calcio di rigore. 8′ Anche Matute ammonito per gioco pericoloso. 12′ Foggia meritatamente in vantaggio. Errore della difesa di casa e Tortori appoggia per El Ouazni che non sbaglia ed infila l’angolo alla destra di Sposito. 0-1. 26′ Brutta entrata di Viscomi su Avantaggiato e cartellino giallo per il rossonero. 35′ Foggia vicino al raddoppio. Calcio di punizione battuto da Cittadino dalla destra e palla in area con El Ouazni che stacca di testa ma la conclusione destinata in rete viene deviata in angolo da un difensore rossoblù. 42′ Lancio in avanti per El Ouazni che si aggiusta la sfera con un braccio e viene ammonito. 45′ Senza recupero squadre negli spogliatoi per l’intervallo.

La ripresa

Taranto che torna in campo con una novità. Panarelli lascia negli spogliatoi Matute e manda in campo Oggiano. 50′ Ancora una ghiotta occasione per il Foggia per chiudere il match. Campagna lanciato sulla sinistra entra in area e solo davanti a Sposito spara addosso al portiere tarantino. 58′ E’ proprio Campagna che si lascia ammonire per aver allontanato la sfera dopo il fischio arbitrale. 59′ Fuori Campagna nel Foggia dentro il rientrante Staiano. 62′ Ottima occasione per il Taranto per raggiungere il pareggio. Olcese in area supera Carboni ma spreca malamente mandando alto sulla traversa da ottima posizione. 63′ Non gradisce il pubblico di casa la sostituzione di Genchi che fa posto ad Actis Goretta. 66′ Esce Cittadino nel Foggia che lascia il posto a Gemmi. 68′ L’episodio dell’espulsione di Di Masi che reagisce ingenuamente alla provocazione di un avversario colpendolo al volto sotto gli occhi del direttore di gara. Cartellino rosso e Foggia in dieci uomini. 70′ Corre ai ripari  Corda che manda in campo Anelli e richiama Tortori. 72′ Cambio anche nel Taranto con Van Rasbeck che sostituisce Allegrini. Un minuto dopo, al 73′, Pelliccia prende il posto di Avantaggiato. Intanto anche Oggiano viene ammonito. 84′ Il Foggia stringe i denti e con molto mestiere cerca di bloccare sul nascere ogni tentativo del Taranto ricorrendo anche al gioco ostruzionistico. Ammonito Kourfalidis nel Foggia. 90′ Segnalati ben sei minuti di recupero. 91′ Ammonito Ferrara nel Taranto. 96′ L’occasione gol per il pareggio del Taranto. Cross dalla destra e Oggiano colpisce tutto solo di testa con la palla che sbatte sulla base del palo alla sinistra di Fumagalli fermo tra i pali. Foggia fortunato nell’occasione. 97′ Fischia il direttore di gara e manda le due formazioni negli spogliatoi. Vince il Foggia, vince il Bitonto che lascia inalterato la distanza dai rossoneri in classifica. Foggia che è tornato bello e vincente al secondo successo di fila nelle ultime due giornate e che lasciano ben sperare per il futuro in questo campionato. Tra sette giorni Foggia allo Zaccheria con il Brindisi e Bitonto che ospiterà il Cerignola in casa. Continua il duello a distanza tra le due formazioni chiamate a giocarsi la promozione in serie C.

Il tabellino

Agli ordini del Signor Mario Perri della sezione A.I.A. di Roma 1, ecco gli schieramenti in campo di Taranto-Foggia:

Taranto: Sposito, Allegrini(71′ Van Ransbeeck), Ferrara, Manzo, Matute (46′ Oggiano), Guaita, Cuccurullo, Genchi (62′ Goretta), Avantaggiato (71′ Pelliccia), Olcese. A disposizione: Carriero, Benvenga, Palliccia, Marino, Perrini, Oggiano, Van Ransbeeck, Masi, Goretta. Allenatore: Luigi Panarelli.

Foggia: Fumagalli, Kourfalidis, Gentile, El Ouazni, Cittadino (65′ Gemmi), Viscomi, Tortori (70′ Anelli), Carboni, Campagna (58′ Staiano), Di Masi, Cadili. A disposizione: Di Stasio, Gemmi, Anelli, Allegretti, Tedesco, Salines, Staiano, Di Jenno, Cipolletta. Allenatore: Antonio Carafa.

Marcatori: 12′ El Ouazni (F)

Ammoniti: 1′ Cadili (F), 7′ Matute (T), 26′ Viscomi (F), 42′ El Ouazni (F), 58′ Campagna (F), 84′ Kourfalidis (F), 90’+1′ Ferrara (T)

Espulsi: 67′ Di Masi (F)

Foto Luigia Spinelli

 

Tiziano Errichiello