Grassadonia:”E’ una sconfitta che ci penalizza ma i ragazzi vanno applauditi”

Ha parlato anche l’allenatore del Foggia Calcio Gianluca Grassadonia, ecco le sue dichiarazioni:

“Fa male perdere una partita così. Perdere una partita senza prendere dei tiri in porta penso che sia veramente amaro, soprattutto, dopo aver fatto questo tipo di partita con questo atteggiamento. Nei primi sette minuti abbiamo avuto tre palle gol importanti, una con Gerbo, dove il portiere è stato bravo, con Deli e poi con Mazzeo. Abbiamo avuto anche molte punizioni e tantissime occasioni a disposizione ma soprattutto l’atteggiamento la personalità di essere venuti qui ed aver fatto la partita che dovevamo fare. Bisogna che la squadra si renda conto, e penso che si sia resa conto, della grande prova che ha offerto oggi anche se il risultato ci penalizza moltissimo ma la strada è assolutamente quella giusta. L’importante è creare, chiaramente l’episodio oggi non è stato a favore nostro con palle gol importanti. Penso che Aureliano abbia arbitrato una grande partita, non è stato semplice, ma avuto una grande personalità ed è stato sempre lucido. Resta questa grande prestazione e questo risultato che ci penalizza in uno scontro diretto ma oggi ai ragazzi bisogna farli un applauso. Bisogna rimanere sereni e continuare a lavorare perchè saranno cinque partite lunghe dove l’equilibrio mentale la farà da padrone. Su Mazzeo c’è stata una spinta però ormai il risultato è omologato. Non mi piace, e non mi è piaciuto anche durante la settimana, l’intervento del Venezia Calcio perchè bisogna guardare nella propria casa e aver parlato del Foggia che ha giocato con lo Spezia ed aver tirato fuori alcuni episodi che non ci appartenevano è una cosa che non mi è piaciuta anche perchè ricordo molto bene il gol del Venezia contro il Cittadella che era fuorigioco di due metri. Il calcio è questo e questa sconfitta certamente ci penalizza ma resta la grande prestazione. E’ difficile oggi dire di poter cambiare qualcosa nella formazione. Abbiamo certamente Martinelli che è squalificato ma oggi chi è sceso in campo ha fatto una grande partita. Adesso bisogna tirar su il morale ai ragazzi perchè subire una sconfitta del genere è una bella batosta ma deve rimanere la prestazione, l’atteggiamento, la personalità e la gara condotta con lo spirito giusto anche se non aver subito un tiro in porta ed aver perso la partita fa male”.

Tiziana Cuttano

dal nostro inviato a Venezia: Francesco Bacchieri

© RIPRODUZIONE RISERVATA