Mister Corda a Kickoff: “Stiamo crescendo come squadra, sono contento della rosa a disposizione”

È intervenuto come ospite in studio nel programma Kickoff condotto dal nostro direttore Tiziano Errichiello, l’allenatore del Calcio Foggia 1920 Ninni Corda.

“La vittoria di domenica è stata positiva, settimana dopo settimana stiamo crescendo e i calciatori devono adattarsi al progetto della società. I giocatori devono sempre dare tutto in campo, sono contento di tutti loro perché mi stanno dando delle soddisfazioni e stanno remando tutti dalla stessa parte. Il pubblico dopo la sconfitta di Fasano è stato straordinario non ci aspettavamo tanta gente e gli faccio i complimenti. Prima di Agropoli abbiamo incontrato le due curve qui è normale subire pressioni. Per me tutti devono lavorare in una certa maniera poi non tutti sono uguali tra loro di carattere ma ognuno di loro deve seguire il mio indirizzo sulla voglia di non mollare mai e dare sempre il massimo. Inoltre i giovani devono seguire, oltre me, anche i più grandi di loro che hanno esperienza. In questo momento sono contento della rosa che ho e con Tortori in attacco abbiamo migliorato il reparto. Con Cocco ci conosciamo da tanto tempo e nel momento in cui lui deciderà di non aspettare la serie B saremo contenti nell’averlo con noi perché ha grandi qualità. A Nocera sarà una partita importante, ci aspettano con una rivalità importante ma avremo i nostri tifosi la cui mancanza a Fasano si è molto sentita. Il nostro modulo 3-5-2 è quello più incisivo che si può attuare in serie D. Prima di Fasano c’era troppo entusiasmo dopo una vittoria ai rigori e troppi complimenti non vanno bene ai ragazzi che poi rimprovero personalmente perché ci vogliono mezze misure ed essere più cauti soprattutto con i giovani. Dobbiamo affrontare ogni settimana come se andassimo a giocare ogni domenica contro il Real Madrid. Non ci sono problemi su chi far giocare o no perché scenderanno in campo sempre quelli che stanno meglio durante la settimana. In serie D ci sono tanti bravi allenatori e soprattutto vincenti. Ho sempre fatto anche il direttore generale alla manager inglese. Felleca mi ha spinto a sedermi di nuovo dopo 4 anni in panchina ed il tutto è arrivato in meno di 24 ore. Ho avuto la fortuna di fare l’allenatore con presidenti che mi hanno sempre dato carta bianca. Quello che è successo lo scorso anno a Foggia è assurdo, non si molla così ma soprattutto nascondere la verità non è bello. Stiamo lavorando sullo sviluppo del gioco e mettere nelle condizioni gli attaccanti di arrivare sotto porta grazie ai cross. Infortunati per domenica sono Notaristefano, Buono e Gemmi”. 

Tiziana Cuttano

© RIPRODUZIONE RISERVATA