Nessuno sconto per il Calcio Foggia 1920 inserito nel girone H. Un inferno dal quale si esce con una corazzata!

A dispetto delle voci circolanti che volevano il neonato Calcio Foggia 1920 inserito probabilmente nel girone F della serie D arriva il primo boccone amaro per il gruppo Felleca-Pelusi. Rossoneri inseriti nell’inferno del gruppo H che vedra’ il neonato Foggia confrontarsi con Società ambiziose che mirano alla promozione diretta quali Taranto, Andria, Audace Cerignola, Nocerina e Casarano su tutte. Sicuramente non è un bel biglietto da visita quello che la Lega Nazionale di serie D ha voluto inviare alla nuova compagine societaria che si sta impegnando in questi giorni per mettere su una formazione in grado di uscire al più presto dalle sabbie mobili del dilettantismo. Nessun occhio di riguardo per carità ma quanto meno lo stesso trattamento riservato in passato a Società altrettanto blasonate cadute in disgrazia. A questo punto, e ci rivolgiamo senza mezzi termini alla compagine societaria con il Presidente Roberto Felleca su tutti, ci vorrà davvero una corazzata in campo per cercare di vincere il girone da primi della classe. Un girone nel quale alcune formazioni, partite nettamente in anticipo e con rose molto ambiziose, vorranno vendere cara la pelle per ostacolare il cammino del più blasonato Foggia. Alla luce di quanto avvenuto quest’ oggi, all’atto della compilazione dei gironi, è chiaro che da questa categoria bisognerà uscirne solo e soltanto con le proprie forze per evitare di rimanere intrappolati in questo campionato per più stagioni. A Foggia si vuole voltare pagina subito e soprattutto si vorrebbe rientrare quanto meno tra i professionisti nel giro di un solo anno! La tragedia sportiva di questi ultimi mesi lo richiede. Foggia non può vivacchiare nel dilettantismo. E allora, pur riconoscendo il grande lavoro che questo gruppo sta facendo da almeno dieci giorni, siamo dell’avviso che, ad un gruppo di calciatori validi già a disposizione del neo tecnico Mancini, bisognerà affiancare qualche altro calciatore di valore che possa far fare quel salto di qualità ulteriore e che possa presentare il nuovo Calcio Foggia 1920 ai nastri di partenza del campionato come assoluto protagonista. La palla passa ai direttori Corda e Di Bari. A loro il compito di mettere su la “corazzata”. La Società, dal suo canto, sa quanto bisogno di entusiasmo ci sia in città e nella tifoseria soprattutto alla luce del lancio della prossima campagna abbonamenti.

Tiziano Errichiello