Pellino trova casa: ha preso il Trapani

Gianluca Pellino ha trovato un club dove fare calcio. L’imprenditore romano trapiantato ad Avezzano, dove possiede una centrale turbogas, ha acquistato il Trapani CalcioLa notizia è riportata oggi sui maggiori siti di informazione del capoluogo siciliano. Secondo quanto pubblicato da illocalenews.it, la notizia dell’accordo raggiunto tra Fabio Petroni, proprietario del Trapani calcio (ex Pisa, dove conseguì una promozione in B – a spese del Foggia di De Zerbi – ma anche diversi problemi con la piazza e con la squadra allora allenata da Gattuso) e  Pellino per il passaggio di proprietà era trapelata già ieri sera.
“Le due parti – scrive illocalenew.it – si sono incontrate stamattina e nel pomeriggio si attende il comunicato ufficiale con i dettagli dell’operazione. Pare che l’imprenditore Pellino abbia già ascoltato telefonicamente i dipendenti della società per tranquillizzarli e farli tornare al lavoro (i dipendenti del club siciliano non percepiscono stipendio da svariati mesi, ndr). Pellino dovrebbe essere a Trapani nella prossima settimana. Del “Comitato “C’è chi il Trapani lo ama” che sembrava tanto interessato, dopo un incontro al Comune di Trapani alla presenza del sindaco Tranchida, a rilevare la società granata, nessuna controproposta entro il termine indicato di domenica 13 settembre (offerta di vendita irrevocabile depositata presso il notaio Camilleri). La proroga di un ulteriore giorno da parte della società granata ha registrato una offerta nella serata di ieri ma l’intesa tra Petroni e Pellino era ormai in dirittura  d’arrivo.”
Pellino, come riportato nei giorni scorsi dal “Giornale di Sicilia”, sembra abbia pressato parecchio per concludere l’affare.

Nella scorsa settimana erano stati svelati anche i piani tecnici che avrebbero interessato, in caso di acquisizione, il club granata appena retrocesso dalla Serie B (e con un fardello di debiti non da poco): come ds, l’ex Andria, Matera, Cerignola e Messina Gianluca Torma; in panchina invece l’ex rossonero (già con Torma ad Andria e Messina) Oberdan Biagioni, a sua volta reduce da qualche esperienza in D. Non proprio nomi di primissimo piano in serie C, ma tant’è.

Non sappiamo invece se anche a Trapani l’imprenditore ex proprietario della travagliata compagnia aerea Air Vallèe (rilevata nel 2016 e poi fallita nel 2018) porterà i suoi progetti di investimento, annunciati a Foggia negli scorsi mesi. Come pure non sappiamo se questi contemplavano, dato il core business delle sue attività, una nuova centrale a turbogas. Almeno di quest’ultima, in una Capitanata già da tempo interessata da progetti analoghi, non si avvertirà un particolare rimpianto.

Nell’immediato, a Trapani (e non solo a Trapani) probabilmente si aspetteranno da Pellino che almeno cambi alla svelta l’immagine del proprio profilo social, con i Satanelli dello Zaccheria sullo sfondo.

La redazione