Pelusi: “La società è profondamente delusa dalle offese ad inizio gara”

Dopo la vittoria contro il Cerignola ha parlato l’amministratore delegato del Calcio Foggia 1920, Davide Pelusi.

“Ritengo che ci sia stato uno spettacolo oggi e credo che le persone presenti allo stadio si siano divertite. Il Foggia ha giocato una partita spettacolare con due bellissimi gol su azione. È stata una settimana difficile tutti sotto tensione e le pressioni sono state troppe e si è degenerato con i cori e da foggiano mi sono sentito offeso e vergognato per loro perché la società sta facendo tanti sforzi. Va bene la critica costruttiva e la scossa ma non mi sarei mai aspettato che le curve facessero una cosa simile. C’è la profonda delusione della società e sono qui presente per rappresentarla. Il mister parlerà quando finirà la squalifica se lo riterrà opportuno altrimenti lo farà a fine campionato. La settimana è culminata con le profonde offese di inizio partita ma nessuno di noi indietreggia perché amiamo quello che stiamo facendo e andremo avanti contro tutto e tutti. So soltanto che ci stiamo mettendo la faccia dialogando con tutti avendo le porte aperte a chi vuole incontrarci. Stiamo facendo tutto con il massimo della passione. Portare avanti un campionato è difficile ed impegnativo con avversari che stanno facendo bene. C’è bisogno di tutti e bisogna rimanere uniti. Non bisogna essere distruttivi. Ninni Corda ha ricevuto offese e minacce ed è profondamente scosso. Con la calma e con la razionalità si risolvono le cose. Adesso tutti insieme dobbiamo ripartire. Abbiamo una settimana di tempo per recuperare gli squalificati e domenica abbiamo una partita difficile a Taranto ma solo tutti insieme possiamo andare avanti ed arrivare all’obiettivo. Dobbiamo trovare e mantenere gli equilibri. Il tifoso ha il diritto di critica anche in maniera energica ma c’è un limite a tutto e bisogna rispettare le regole”.

Tiziana Cuttano