Il Sorrento passa allo Zaccheria contro un Foggia in vacanza (0-2)

Domenica da dimenticare per il Foggia di Ninni Corda che, alla undicesima giornata di andata del Campionato di serie D girone H, conosce la seconda sconfitta stagionale contro il Sorrento del tecnico Maiuri che aveva dichiarato alla vigilia del match di venire allo Zaccheria a giocarsi la sua partita a viso aperto. Il Sorrento ha tenuto fede alle aspettative ed ha portato via da Foggia tre punti meritatamente al termine di una prova gagliarda e grintosa. Gara decisa nei primi quattordici minuti della contesa e fortemente condizionata dalla espulsione scellerata di Campagna al 24′ del primo tempo.  Campani con l’unica novità, rispetto alla formazione annunciata, di Vitale in luogo di Bonanno. Nel Foggia altra rivoluzione con le esclusioni eccellenti di Salines, Iadaresta, Kourfalidis e Gerbaudo. Fumagalli tra i pali, difesa a tre con Delli Carri, Gentile e Di Jenno. A centrocampo Campagna, Sadek, Cittadino, Gibilterra e Staiano. In avanti Tortori e Russo. Pomeriggio con poche nuvole e terreno in discrete condizioni. Buona presenza di pubblico sugli spalti. Prima del match sul terreno dello Zaccheria hanno sfilato i parenti di alcune delle 67 vittime del terribile crollo di Viale Giotto che lunedì ricorda i vent’anni da quella immane tragedia. Osservato un minuto di silenzio e le due formazioni che hanno indossato una maglietta celebrativa.

Gara che inizia con un tiro di Russo al 4′ che termina di poco alta sulla traversa della porta sorrentina. 9′ Ingenuità difensiva di Delli Carri che atterra in area Cacace e per il direttore di gara, il Signor Ubaldi della Sezione di Roma 1, è calcio di rigore. 10′ Dal dischetto Herrera che insacca alle spalle di Fumagalli. 0-1. Al 14′ gli ospiti raddoppiano. Calcio di punizione dalla destra con Herrera che serve in area Gargiulo che di testa salta e fulmina Fumagalli. 0-2. Al 16′ il primo episodio che macchierà la direzione arbitrale di questo pomeriggio. Arbitro la cui direzione risulterà non all’altezza della situazione e che ha indispettito non poco i vertici societari del Foggia. dagli sviluppi di un calcio d’angolo battuto da Cittadino salta Gentile che di testa batte a rete e Scarano compie il miracolo respingendo di pugni. Sul prosieguo dell’azione palla in area che viene intercettata con una mano da un avversario ma per il direttore di gara nulla di fatto. Al 24′ ingenuità di Campagna che colpisce con una manata in pieno volto Vitale sotto lo sguardo del Signor Ubaldi. Cartellino rosso e Foggia in dieci uomini. 26′ Angolo per il Foggia battuto da Cittadino e ancora Gentile a colpire di testa con sfera che sbatte sul braccio di un avversario ma non rilevato dal direttore di gara. Comincia a rumoreggiare lo Zaccheria spazientito da questi episodi ai danni dei rossoneri. 36′ Sorrento vicino al terzo gol. Gargiulo appena dentro l’area tutto solo sbaglia la conclusione a rete. 37′ Tortori con una conclusione a giro e palla di poco a lato. 45′ Dopo due minuti di recupero squadre al riposo.

La ripresa si apre con tre cambi nel Foggia. Iadaresta, Kourfalidis e Cadili rilevano Sadek, Staiano e Delli Carri. 49′ Ripartenza di Herrera che si presenta dalle parti di Fumagalli con il portiere rossonero che salva in angolo. 58′ Dentro Di Masi esce Gibilterra. 69′ Gentile lancia Tortori che sbaglia malamente. 73′ Anche Gerbaudo in campo e Cittadino prende la via degli spogliatoi. 75′ Angolo di Russo palla in area che danza senza che nessun rossonero riesca ad intervenire. 87′ C’è l’ennesimo fallo di mani nell’area ospite ed il direttore di gara fischia il calcio di rigore. Dal dischetto capitan Gentile che manda clamorosamente fuori. La fotografia del Foggia di questo pomeriggio sta tutta in questo episodio. 90′ Cinque minuti di recupero ma ormai la gara è segnata. Il Foggia esce sconfitto dal terreno di gioco senza aver mai tirato una sola volta a rete nella ripresa. Un Foggia apparso la brutta copia di quello visto nelle nove gare con Corda in panchina. Un Foggia in vacanza contro un Sorrento che ha dimostrato di essere una delle formazioni più sorprendenti di questo primo scorcio di campionato.

Il tabellino

Agli ordini del Signor Mattia Ubaldi della sezione A.I.A. di Roma 1, ecco gli schieramenti in campo di Foggia-Sorrento:

Foggia: Fumagalli, Gentile, Cittadino (72′ Gerbaudo), Russo, Tortori, Sadek (46′ Iadaresta), Campagna, Staiano (46′ Koufalidis), Di Jenno, Gibilterra (57′ Di Masi), Delli Carri (46′ Cadili). A disposizione: Di Stasio, Kourfalidis, Iadaresta, Gerbaudo, Pertosa, Salines, Di Masi, Buono, Cadili. Allenatore: Ninni Corda.

Sorrento: Scarano, Cesarano, Masullo (45+4′ Esposito), La Monica, Cacace, Fusco, Costantino (81′ Vodopivec), De Rosa, Vitale (66′ Bozzaotre), Herrera (84′ Pedrabissi), Gargiulo (72’Figliolia). A disposizione: Semertzidis, D’Alterio, Peluzzi, Esposito, Vodopevec, Bozzaotre, Pedrabissi, Cassata, Figliolia. Allenatore: Vincenzo Maiuri.

Marcatori: 9′ rig. Herrera (S), 14′ Gargiulo (S)

Ammoniti: 8′ Delli Carri (F), 41′ Masullo (S), 54′ Vitale (S), 61′ Di Jenno (F), 45+3 Tortori (F)

Espulsi: 24′ Campagna (F)

 

Foto Backlight photo

 

Tiziano Errichiello