Stasera tutti allo Zac! C’è il Foggia da salvare tutti insieme

Il giorno di Pasquetta da sempre riservato alle gite fuori porta è passato quest’anno in secondo piano. A parte il tempo non invogli a stare lontano dalla città c’è un appuntamento questa sera che va aldilà dei momenti di spensieratezza che pure fanno parte della vita di ognuno di noi. Tutti allo Zaccheria questa sera perchè c’è il Foggia da salvare c’è un patrimonio di una città intera da difendere, c’è una categoria da salvaguardare a denti stretti. Foggia-Livorno, non una partita qualsiasi ma “la partita”. Novanta minuti in cui entrambe le formazioni si giocano una stagione intera ed un popolo, quello rossonero, che farà sentire il suo incitamento dal primo all’ultimo minuto per stare vicino ai rossoneri e sostenerli, in maniera incondizionata, per centrare l’obiettivo dei tre punti che mai come in questo match sono di un valore inestimabile. Tutti insieme uniti, e parliamo di tutte le componenti, per un solo risultato: la vittoria. Non ce ne voglia il Livorno squadra e neanche i tifosi granata ma da queste parti non ci si può più permettere passi falsi.

Mister Grassadonia lo sa e proprio nel corso della conferenza stampa di sabato pomeriggio lo ha dichiarato a chiare note. Non si può prescindere da un risultato positivo per continuare poi a cullare sogni di gloria per una salvezza da strappare a tutti i costi. Lo sanno anche i calciatori invitati, attraverso uno striscione che campeggia allo Zaccheria, a crederci fino in fondo mettendo da parte polemiche e problemi di ogni genere. Stasera chiunque scenderà in campo dovrà vendere cara la pelle e concentrarsi solo ed esclusivamente per la maglia che indossa.

Nell’occasione il tecnico salernitano ha diversi dubbi da sciogliere circa lo schieramento da mandare in campo questa sera. Assente per squalifica Martinelli in difesa laddove mancheranno anche Camporese, Tonucci, Ingrosso e Ngawa out per infortunio. Dovrebbe essere Loiacono ad affiancare Billong e Ranieri nel pacchetto arretrato. Novità la convocazione del neo rossonero Federico Sonnini. A centrocampo qualche problema per Zambelli e Deli che, seppur convocati, non sono certi di partire dal primo minuto per guai muscolari. Dubbio Busellato-Agnelli nella parte nevralgica del campo. In avanti dubbi sulla coppia di attaccanti con Mazzeo quasi certo di una maglia. Chi lo affiancherà in avanti tra Iemmello, Galano e Chiaretti?

Lo sapremo solo qualche attimo prima del fischio di inizio affidato al Signor Francesco Fourneau della Sezione di Roma 1. E allora tutti allo Zac! C’è il Foggia da salvare tutti insieme.

 

Tiziano Errichiello