Tortori: “Ho scelto Foggia perché per un calciatore giocare qui è straordinario”

È stato presentato questo pomeriggio il nuovo attaccante rossonero Loris Tortori.

Di Bari: “È un calciatore che ho conosciuto a Melfi e spero possa ripetere e fare meglio questa stagione. Abbiamo preso lui dopo che Kadi ha deciso di andare via. In questo momento stiamo cercando di migliorare altre situazioni in ogni reparto. Con Tortori abbiamo chiuso il numero di attaccanti. Stiamo attenti sul mercato nel valutare qualsiasi cosa per migliorare l’organico. Per come stiamo giocando abbiamo giocatori bravi a finalizzare. Siamo alla seconda partita di campionato e ci vuole un po’ di tempo per acquisire equilibrio e gioco. Questa squadra ha qualità importanti da migliorare settimana per settimana. Prenderemo qualsiasi tipo di giocatore per migliorare la rosa ma non lo prenderemo per forza solo se necessitiamo”.

Tortori: “Ho giocato in piazze importante ed oggi sono in una piazza importante. L’obiettivo è quello di fare bene a livello di squadra e centrare l’obiettivo comune della società che è quello che sapete tutti. Mi sono allenato da un mese e mezzo tutti i giorni giocando il mercoledì e la domenica quindi a livello fisico sto bene. Nella mia carriera ho ricoperto più ruoli in attacco anche se sono più una seconda punta per caratteristiche ma mi adatto ovunque. Di modelli non ne ho perché non ho mai pensato a chi voler assomigliare. Mi piace puntare l’uomo e fornire le palle giuste al mio compagno in attacco. Non sono scaramantico ma non voglio dire cifre sui gol che vorrei segnare. Nella mia carriera ho fatto meglio da seconda punta nel realizzare gol, mi trovo meglio in questo ruolo perché sono più vicino alla porta e questo mi permettere di tirare più spesso. Per un calciatore giocare qui è qualcosa di straordinario ed è una piazza con una storia che parla da sola. La piazza ha facilitato la trattativa e la voglia di venire. Le pressioni ci sono ma si gioca anche per questo. Conosco già di persona per aver giocato insieme Viscomi, Campagna e Salvi. Siamo un bel gruppo che rema tutto dalla stessa parte con un unico obiettivo. Ho avuto una bella impressione del mister, i ritmi sono alti in allenamento e faticare in settimana è giusto per la domenica. Ho trovato un bell’ambiente, Corda è un allenatore che si fa sentire e che vuole vincere. Il girone è difficile con squadre attrezzate per vincere ma la serie D è una categoria competitiva. Dobbiamo giocare ogni partita come se fosse una finale. Mi alleno sempre al massimo e la condizione fisica arriverà presto. Stiamo preparando bene la partita contro la Nocerina che ho già incontrato in serie B quando ero a Pagani”.

Tiziana Cuttano