Il turn over cambia volto al Foggia che esce imbattuto da Cittadella (1-1)

A sorpresa mister Grassadonia manda in campo al “Tombolato” di Cittadella un Foggia inedito rivoluzionato nello schieramento rispetto alle uscite precedenti. Bizzarri confermato tra i pali e difesa con gli stessi uomini del derby. A centrocampo le novità Cicerelli a destra con Zambelli e Gerbo in panchina. Kragl confermato sulla fascia sinistra e in mezzo al campo Agnelli, Rizzo, dal primo minuto, e Busellato con Chiaretti in avanti in coppia con Gori. Un Foggia più dinamico, più concreto che esce imbattuto dalla trasferta in terra veneta dopo novanta minuti in cui ha gettato, come si dice, il cuore oltre l’ostacolo. Per ciò che concerne i singoli ottime le prestazioni di Ranieri nel reparto difensivo, Rizzo e Busellato a centrocampo con Chiaretti in avanti la cui prestazione è stata sicuramente positiva e che ha dato più verve al reparto di attacco.  Pochi palloni giocabili per il giovane Gori che in due sole occasioni ha avuto la possibilità di offendere gli avversari. Sotto tono Kragl e Cicerelli sicuramente meglio in altre occasioni. Secondo pareggio consecutivo per una formazione che fino a sabato scorso non conosceva mezze misure con quattro vittorie e altrettante sconfitte. Buona anche la prestazione di Bizzarri che in occasione del gol subìto aveva compiuto un gran bel miracolo sulla conclusione ravvicinata di Panico. Insomma questa sera un Foggia più pratico che bello a vedersi. Un primo passo verso quel cambiamento di rotta tanto auspicato da tutti e a cui faceva riferimento il Ds Nember nella conferenza stampa di ieri mattina.

La gara

Partiva bene il Foggia che all’8′ si rendeva pericoloso con un colpo di testa di Ranieri di poco a lato. Nell’occasione però l’assistente segnalava posizione di offside del difensore. al 21′ rossoneri in vantaggio. Kragl, dalla sinistra, appoggiava a Chiaretti che dal limite dell’area sferrava un tiro che finiva la sua corsa nell’angolo alto della porta difesa da Paleari. un gran bel gol per il vantaggio rossonero. 0-1. 28′ Neanche sette minuti ed i padroni di casa raggiungono il pareggio. Calcio d’angolo dalla sinistra e palla in area dove Panico staccava di testa e chiamava Bizzarri ad una parata miracolosa. Sulla respinta dell’estremo difensore foggiano ancora Panico serviva la sfera in area dove si avventava Iori che spingeva la palla in rete. 1-1. Al 38′ si vede per la prima volta Gori che va alla conclusione para facile Paleari. Al 43′ ancora l’ex viola conclude a rete con sfera sulla traversa. Al 45′, senza un minuto di recupero, le due formazioni vanno al riposo.

La ripresa

Le due formazioni tornavano in campo con gli stessi effettivi della prima frazione di gioco. Al 51′ punizione di Kragl para a terra Paleari senza eccessivi problemi. 57′ Foggia pericoloso. Kragl dalla sinistra imbecca in profondità Gori che va a rete chiamando Paleari alla respinta. Al 77′ Branca recupera palla e calcia verso Bizzarri che si accartoccia e para a terra. Intanto Deli e Galano sono in campo per Rizzo e Chiaretti che lascia il terreno di gioco tra gli applausi dei suoi ex tifosi. Davvero un bel gesto che fa onore alla tifoseria di casa. All’85′ fa il suo esordio stagionale in maglia rossonera Pietro Iemmello.  All’87′ Rizzo del Cittadella, già ammonito, commette fallo su Busellato e viene espulso lasciando i suoi compagni in dieci uomini. 89′ Il Foggia sfiora il vantaggio. Kragl sugli sviluppi di un calcio di punizione imbecca in area Iemmello che di testa sfiora il vantaggio con Paleari che si fa trovare pronto all’intervento salva risultato.  L’ultimo sussulto è di marca rossonera con Ranieri che conclude mandando la palla di poco fuori.

Termina il match, dopo tre minuti di recupero, ed il Foggia torna a casa con un pareggio tutto sommato meritato che però, possiamo dirlo, va un po’ stretto agli uomini di Grassadonia per quello che si è visto in campo nell’arco dell’intero match. Una prestazione che può lasciare ben sperare per il futuro di questo gruppo. E sabato bisognerà continuare a dare seguito ai due pareggi magari con una vittoria contro il Brescia che sarà il prossimo avversario dei rossoneri allo Zaccheria.

Il tabellino:

Agli ordini del Signor Luca Massimi della Sezione di Termoli queste le formazioni di Cittadella e Foggia in campo allo stadio “Pier Cesare Tombolato”:

Cittadella: Paleari; Cancellotti, Camigliano, Frare, Rizzo, Settembrini, Iori, Siega, Schenetti ( dal 63′ Branca), Strizzolo (dall’81’ Finotto), Panico ( dall’81’ Scappini). A disposizione: Maniero, Benedetti, Malcore, Drudi, Scappini, Proia, Branca, Ghiringhelli, Maniero, Bussaglia, Finotto. Allenatore Roberto Venturato

Foggia calcio: Bizzarri; Ranieri, Agnelli, Tonucci, Kragl, Martinelli, Cicerelli, Chiaretti ( dal 78′ Galano), Rizzo ( dal 67′ Deli), Busellato, Gori ( dall’85’ Iemmello). A disposizione: Noppert, Loiacono, Carraro, Iemmello, Deli, Zambelli, Galano, Mazzeo, Gerbo, Boldor, Ramè, Camporese. Allenatore Gianluca Grassadonia

Marcatori: 21′ Chiaretti (F), 28′ Iori (C)

Ammoniti: 18′ Rizzo (C), 50′ Siega (C), 61′ Settembrini (C), 83′ Kragl (F)

Espulsi: 87′ Rizzo (C)

 

Tiziano Errichiello