Un Foggia scialbo ed involuto non va oltre il pareggio ad Agropoli (0-0)

La trasferta di Agropoli doveva rappresentare il pronto riscatto dei rossoneri dopo il mezzo passo falso casalingo di sette giorni fa allo Zaccheria contro il Fasano. Un match da vincere, contro il fanalino di coda del Campionato, per tentare nuovamente l’aggancio alla vetta della classifica occupata dal sorprendente Bitonto. Il pomeriggio del “Raffaele Guariglia” si è invece ben presto rivelato difficile soprattutto per la prestazione opaca offerta dagli uomini di mister Corda lontani parenti di quella formazione vista fino al termine del girone di andata. Le ultime due gare hanno denotato una involuzione da parte di Gentile e compagni che in terra campana hanno rischiato di capitolare seriamente in un paio di occasioni contro la formazione del tecnico Procopio. Giustificato a fine gara il nervosismo e l’arrabbiatura di Ninni Corda che ha sospeso ogni tipo di permesso ai calciatori costretti al rientro in gruppo in pullman a Foggia. Il tecnico di Nuoro non ha affatto gradito la brutta e scialba prestazione dei suoi in una domenica dove, a parte il Cerignola che ha umiliato l’Andria al Monterisi, tutte le formazioni impegnate nella zona alta della graduatoria non sono andate oltre il pareggio. Il solo Fasano sconfitto in casa dal Nardò ha perso terreno dalle prime posizioni. Ancora una volta anche oggi il Foggia ha denotato tutti i suoi limiti in zona gol dove il solo Tortori non può portare la croce. Ha lasciato un pò perplessi l’esclusione iniziale di Russo che era in un periodo positivo di forma. Senza una boa lì davanti sarà difficile anche vincere gare come quelle di oggi. Nel Foggia andato in campo quest’oggi rientravano dal primo minuto Anelli e Viscomi e a sorpresa Gibilterra veniva preferito nell’undici titolare proprio a Russo. Per il resto rossoneri confermati rispetto all’ultimo impegno di campionato.

La gara

Parte bene la formazione di casa ed il Foggia stranamente sembra frenato ed a tratti irritante in campo. 3′ Cappiello conclude dal limite para facilmente Fumagalli. 19′ Ammonito Gerbaudo e gara che vive un momento di stanca. 21′ Gerbaudo dalla destra su calcio di punizione imbecca in area Anelli che stacca di testa con sfera che esce di poco a lato della porta di Sanchez. 27′ Bonfini imbecca Cappiello che va in fuga sul filo del fuorigioco e appena in area conclude in diagonale con Fumagalli che di piedi sventa la minaccia. Padroni di casa vicini al vantaggio. 31′ Dagli sviluppi di un calcio d’angolo palla in area e Fumagalli esce e allontana la minaccia. 45′ Sugli sviluppi di un calcio di punizione battuto da Gerbaudo in area e Gentile colpisce di testa con palla che sbatte sul braccio di un avversario e rossoneri che invocano il rigore ma per il direttore di gara il Signor Cutrufo della Sezione di Catania è tutto regolare. Nei minuti di recupero Salines in area fallisce il gol del vantaggio e calcia tra le braccia di Sanchez. Squadre al riposo sul punteggio di 0-0.

La ripresa

La seconda frazione di gioco si apre con il primo cambio del Foggia. Dal 46′ Campagna rileva Di Jenno. 51′ Esce Gerbaudo ed entra Russo. 55′ Rischiosa uscita di Fumagalli al limite dell’area e difesa rossonera che riesce a sventare la minaccia. 62′ Ammonito mister Corda per proteste. 67′ Il tecnico rossonero non è affatto contento della prestazione dei suoi e opera un altro doppio cambio. Dentro Cadili e Gemmi fuori Anelli e Gibilterra. 70′ Ci prova dalla distanza Viscomi ma la conclusione non impensierisce Sanchez che si distende e para alla sua destra. Gioco molto spezzettato e Agropoli che continua a perdere tempo quasi ad accontentarsi del pareggio che matura sul terreno di gioco. 84′ Cipolletta buttato nella mischia e viene schierato in avanti per sfruttare la sua stazza lì negli ultimi sedici metri. Al 90′ saranno cinque i minuti di recupero. 95′ Gentile di testa in area con sfera che termina a lato. Su questa occasione formazioni che tornano negli spogliatoi dopo il triplice fischio finale del Direttore di gara. Pareggio deludente e contestazione a fine gara dei quasi trecento tifosi rossoneri al seguito. Il popolo rossonero lascia intendere di non aver gradito lo spettacolo offerto sul terreno di gioco dai rossoneri. In serata lo stesso tecnico Ninni Corda chiederà scusa ai tifosi attraverso un suo pensiero sul social Facebook. Occasione sprecata sul terreno dell’ultima in classifica e aggancio alla vetta sfumato con il secondo pareggio consecutivo. Da domenica prossima, gara interna con la Nocerina, bisognerà tornare al successo per riprendere il cammino in classifica. Serve il miglior Foggia quello visto sino al termine del girone di andata.

Il tabellino:

Agli ordini del Signor Alessandro Cutrufo della Sezione di Catania questi gli schieramenti in campo di Agropoli-Foggia:

Agropoli: Sanchez, Guida, Matrone, Numerato, Bonfini, Sgambati, Pagano (85′ Ceriani) Proto (74′ Carrafiello) Cappiello (89′ Solazzo), Acunzo, Orefice (74′ Ziroli) A disposizione: Selva, Ceriani, Statoti, Solazzo, Mariani, Ziroli, Cozzolino, Doto, Carrafiello. Allenatore: Gianluca Procopio.

Foggia: Fumagalli, Kourfalidis, Anelli (68′ Gemmi), Gentile, Cittadino ( 85′ Cipolletta), Viscomi, Tortori, Gerbaudo (50′ Russo), Salines, Di Jenno (46′ Campagna), Gibilterra (68′ Cadili). A disposizione: Di Stasio, Gemmi, Russo, Pertosa, Campgna, Staiano, Di Masi, Cipolletta, Cadili. Allenatore: Ninni Corda.

Marcatori: =====

Ammoniti: 18′ Gerbaudo (F), 44′ Matrone (A), 48′ Acunzo (A), 87′ Russo (F), 90′ +2′ Sanchez (A), 90’+2′ Carrafiello (A)

 

Foto Luigia Spinelli

 

Tiziano Errichiello